Stella

testata_home-2

Vai alle categorie...

attivita-partners-categorie

Sfoglia l'ultimo giornalino

Pubblicato il 28/06/2014

silver-Gr Ozzz-Gr

cover-pag Ozzz-pag

silver-pag Facebook_lungo

Quanti siamo...

 55 visitatori online

Newsletter

Statistiche

Utenti : 41
Contenuti : 463
Indirizzi internet : 6
Hits visite contenuti : 307653

Tutto Bellizzi

Banner

casa del libro

Banner

News - Ultime notizie

Ultime notizie di cronaca a Salerno e in provincia ultime notizie salerno, news salerno, salerno notizie, salerno, cronaca salerno, cronaca

GOVERNO. MATTEO RENZI HA PRESO A CALCI NEL CULO LA PROVINCIA DI SALERNO. A COMINCIARE DAL PD

Stampa PDF

Uno schiaffo ? Peggio. Un calcio, meglio non dire piazzato dove.

Il Governo Renzi ha otte nuto un triste primato, almeno per la provincia di Salerno.

Tra Ministri, Vice e Sottosegretari nessuno, oggi, rappresenta il territorio della Provincia di Salerno. E c'entra, fino ad un certo punto, la vicenda del sindaco di

Salerno VINCENZO DE LUCA. Insomma, visti i veti ed i controveti posti nei confronti del primo cittadino, il Presidente del Consiglio di Ministri avrebbe potuto indicare una soluzione alternativa per garantire ad oltre

Scatterà una protesta ufficiale ? Se è logico e naturale che i partiti di opposizione facciano dell'assenza della Provincia di Salerno nel Governo un tema di campagna elettorale, è altrettanto facile da immaginare che anche le forze di maggioranza possano porre la questione.  1 milione di abitanti (quelli della Provincia di Salerno) una giusta rappresentanza all'interno del Governo. Ed, invece, no: non è accaduto nulla di tutto questo.

La Provincia piu' "Renziana" d'Italia presa a calci nel culo dallo stesso Renzi ? Difficile da accettare, ma è quello che è accaduto.

Nella Ztl con la targa clonata: denunciata insegnante di Salerno

Stampa PDF
di Gianluca Sollazzo
A+ A- Stampa
Lei entrava e usciva dalla Ztl del centro storico con una targa falsa. Lui continuava a ricevere a casa una raffica di multe salate per transiti non autorizzati pur non avendo mai messo piede nella city. Protagonisti rispettivamente della vicenda, una insegnante salernitana di 47 anni, residente nella città vecchia, e un anziano di 80 anni residente a Mercato San Severino, caduto in un raggiro a sua insaputa.
Lei, G.S., era riuscita a mettere in piedi una truffa che per sei mesi le aveva consentito di sfuggire al controllo delle telecamere inserite nel circuito telematico comunale del centro storico; la donna aveva di fatto clonato la targa di un anziano per scorazzare liberamente nella zona a traffico limitato. Proprietaria di una Ford Fiesta, aveva riprodotto a caso una finta targa che le avrebbe spalancato le strade del centro pur essendo sprovvista di un regolare permesso rilasciato dal Comune. Il trucco della falsificazione dei numeri di targa del veicolo, risultati appartenenti proprio all’automobile di un povero pensionato 80enne di Mercato San Severino, aveva consentito all’astuta insegnante di accedere nella Ztl senza mai beccarsi una multa.

Salerno, rivolta contro il parroco che odia i cani randagi

Stampa PDF
Mattino logo
Antonio Vuolo
«Ce sta purtann furnuti!» (più o meno: «ci sta portando allo sfinimento») esclamano gli abitanti del piccolo borgo collinare di Serramezzana, nel cuore del Cilento. Dall’espressione dialettale traspare evidente
insofferenza: si riferiscono al comportamento di don Massimo Volpe. Ce l’ha con tutti. Basta una parola perché il sacerdote passi alla querela. Ma questa volta i suoi «avversari» vogliono difendersi. Perché se ad Ortodonico di Montecorice un anno fa litigò con i fedeli tanto da non officiare, a Serramezzana nel suo mirino sono finiti i cani randagi. Sporcano e sono pericolosi per don Massimo.  

leggi tutto

Continua inesorabile la mattanza di Elefanti per la caccia di Avorio...

Stampa PDF
Nulla resiste all' Egoismo Umano...
Dopo che già diverse specie di Rinoceronti si sono ESTINTE per sempre, purtroppo, prima o poi toccherà ad una meraviglia della Natura: l' Elefante.
elefante
La causa della condanna è l'Avorio che la Natura, non conoscendo la crudeltà umana, ha donato loro.
Uomini gonfi di Denaro che, insoddisfatti chissà di che cosa, per gratificare il loro Egoismo e dimo
strare la loro Potenza, vogliono, vogliono, vogliono TUTTO fregandosene del sangue che verrà versat
o o della distruzione che questo porterà.
Nel corso del 2013 sono stati ben 18 i sequestri di avorio che, secondo l'Ansa, erano almeno da 500Kg l'uno (mezza tonnellata).
Un vero e proprio massacro che se continuerà su questi ritmi chiuderà definitivamente la pagina dell'Esistenza degli Elefanti rilegandoli al ricordo nella parola Estinzione.
Rif: www.ansa.it

Cambiare noi stessi per migliorare il mondo in cui viviamo.

Stampa PDF